Area di ricerca
Sostenibilità e cambiamenti climatici
Una comune-azione per far emergere risorse inespresse
Quella che stiamo vivendo non è una crisi dovuta a una carenza di risorse, ma a politiche culturali che favoriscono oligopoli dell’immateriale e del materiale definendo ciò che è e ciò che non è da considerarsi “risorsa” e “valore”.  Uno scenario economico-politico e culturale finalizzato a delegittimare ogni tentativo che cerchi di attivare fonti di energia biotica e abiotica, umana e non, che possano, anche minimamente, minacciare gli attuali equilibri di potere. A questa situazione si risponde sostenendo una comunicazione che, viceversa, voglia riconoscere e valorizzare,  in azioni di quotidiana sostenibilità, le infinite risorse, ignorate e umiliate, presenti in una società della complessità quale è la nostra.
Progetto/Officina
La sostenibilità della conoscenza: per una nuova relazione tra ricerca e comportamenti quotidiani
Un’iniziativa del Centro Ricerche sAu
In quasi tutti i libri e gli articoli sulla sostenibilità si legge che abbiamo già conoscenze sufficienti per rendere più sostenibile la nostra società e ridurre gli impatti dei cambiamenti climatici, ma che non le stiamo usando. Come uscire da questo stallo?
Accade Ieri: dall’Archivio di sAu
Since 1991
Di seguito una selezione dei nostri Progetti con i quali – negli anni – abbiamo approfondito l’analisi, la progettazione e le modalità d’uso di nuove tecnologie che valorizzano il tocco umano
2021
L'olivo gentile. Lo splendore ignorato delle ulivete
Realizzato da
In collaborazione con: Associazione Nazionale Città dell'Olio

Il progetto mira a promuovere un nuovo modo di intendere e di praticare l'agricoltura sociale e il ruolo economico, sociale, ambientale e culturale delle ulivete, prevenendone l’abbandono e trasformandole in ambienti formativi e di socialità. Ulteriore obiettivo del progetto è la valorizzazione della cultura dell’olio e dell’olivo, elemento caratterizzante di molti dei nostri territori e potenziale volano per lo sviluppo sostenibile di molti dei nostri territori.

2019 - in corso
GO Olimpolli Montagnani
Realizzato da
In collaborazione con: Coldiretti Toscana, Università di Siena, CNR IBE, Tenuta Montagnani, Mascagni Organic Farm, Olearia Santella, Aermatica 3D, Biotac

Il progetto è un Gruppo Operativo finanziato dal PSR 2014-2020 della Regione Toscana e mira a risolvere il problema della scarsa impollinazione dell’olivo, che condiziona la produttività complessiva degli oliveti, verificando dal punto di vista pratico l’effetto della dispersione di polline sull’allegagione e sulla redditività per ettaro tramite il ricorso a innovazioni tecnologiche quali l’utilizzo di droni, aumentando così la sostenibilità - anche economica - dell’olivicoltura.

2019 - in corso
GO Card
Realizzato da
In collaborazione con: Coldiretti Toscana, Novamont, Scuola Superiore Sant’Anna, Istituto Zooprofilattico Sperimentale del Lazio e della Toscana, Consorzio Re-Cord, 6 aziende agricole e zootecniche

Il progetto è un Gruppo Operativo finanziato dal PSR 2014-2020 della Regione Toscana e si prefigge l’obiettivo di introdurre, in alcune aree della Toscana, una coltura a basso impatto ambientale, quale il cardo, allo scopo di testarne la sostenibilità come alternativa valida e concreta per il recupero dei terreni marginali. L’idea di fondo è quella di promuovere lo sviluppo di una filiera innovativa con l’obiettivo di integrare il reddito degli agricoltori attraverso la diversificazione delle produzioni con colture a basso impatto improntate ai criteri di bioeconomia ed economia circolare.

2019 - in corso
GO Ioconciv
Realizzato da
In collaborazione con: Coldiretti Toscana, Università di Pisa, Centro Ricerche Produzioni Vegetali, 4 aziende agricole

Il progetto è un Gruppo Operativo finanziato dal PSR 2014-2020 della Regione Toscana e si prefigge l’obiettivo di realizzare sistemi di gestione del terreno e delle infestanti meno dipendenti da risorse non rinnovabili e prodotti fitosanitari, meno costosi e in grado di preservare il terreno dai fenomeni erosivi, migliorando nel tempo la sua fertilità, in direzione di una viticoltura sempre più sostenibile.

2019 - in corso
GO Tinia
Realizzato da
In collaborazione con: Coldiretti Toscana, Bonifiche Ferraresi, Università di Firenze, Azienda Agricola Bemoccoli

Il progetto è un Gruppo Operativo finanziato dal PSR 2014-2020 della Regione Toscana e ha avviato un percorso di analisi e di confronto sui molteplici aspetti dell’Agricoltura di Precisione per individuare modalità e soluzioni sostenibili, anche dal punto di vista economico, per le caratteristiche e le esigenze delle aziende agricole toscane.

2019 - in corso
GO Autofitoviv
Realizzato da
In collaborazione con: Associazione Vivaisti Italiani, Accademia dei Georgofili, Università di Firenze, Università di Pisa, CREA, CNR IPSP, Vannucci Piante, Innocenti e Mangoni

Il progetto è un Gruppo Operativo finanziato dal PSR 2014-2020 della Regione Toscana e mira a contrastare la diffusione di patogeni e a ridurre l’impatto ecologico, economico e sanitario - all’interno dei vivai e nelle aree circostanti - dell’uso di sostanze nocive, per promuovere un vivaismo sempre più sostenibile dal punto di vista ambientale ed economico.

2018 - in corso
PRIN Migrant children’s participation and identity construction in education and healthcare
Realizzato da
In collaborazione con: Azienda Ospedaliera Universitaria Meyer

Il progetto è risultato vincitore del bando PRIN 2017 (Area Scienze sociali e umanistiche (SH) - Linea d'intervento principale) e mira ad indagare i processi di costruzione dell’identità e le possibilità di partecipazione attiva dei bambini migranti nei contesti scolastici e nei sistemi sanitari e a promuoverne l’inclusione. Le attività di ricerca previste dal progetto sono condotte a Alessandria, Firenze, Prato, Modena, Reggio Emilia e Torino.
Le attività sul campo sono state svolte nelle scuole primarie e secondarie di primo grado di Firenze e Prato e, per i servizi sanitari, in collaborazione e presso l’Azienda Ospedaliero-Universitaria Meyer.

2018 - 2019
Analisi dell’impatto sociale e comunicativo delle misure agro-climatico-ambientali del PSR 2014-2020
Realizzato da
In collaborazione con: Regione Toscana

Il progetto ha portato alla realizzazione di una valutazione dell’impatto delle misure agro-climatico-ambientali del PSR in Toscana (confluita in un ebook in fase di pubblicazione ad opera della Regione).
Scopo principale di tale intervento era quello di valutare lo stato dell’arte e le prospettive future delle politiche agro-climatiche messe in atto in Toscana nel contesto del PSR 2014-2020, in vista della definizione della PAC post 2020 e dell’attivazione di misure sempre più efficaci per rendere sempre più sostenibile l’agricoltura toscana.

2017 - in corso
LIFE PASTORALP
Realizzato da
In collaborazione con: Università di Firenze, INRAE, Ente Parco Nazionale Gran Paradiso, Parc National des Ecrins, CNRS, Arpa VDA, IAR

PASTORALP è un progetto LIFE che coinvolge partner italiani e francesi provenienti dalle istituzioni, dal mondo della ricerca e dalla gestione dei parchi naturali.
Il progetto si pone l’obiettivo di ridurre la vulnerabilità agli impatti dei cambiamenti climatici nei pascoli alpini, offrendo strumenti alle comunità locali per rafforzare la loro capacità di adattamento.
Il progetto sviluppa strategie di intervento a partire da due parchi, il Parc National des Ecrins e il Parco Nazionale del Gran Paradiso, con l’obiettivo di fornire strumenti a supporto dei processi decisionali e di attivare dinamiche di awareness raising e capacity building nelle – e con le – comunità coinvolte.

2016 - 2021
Sii-Mobility
Realizzato da e da
In collaborazione con: Ministero dell'Istruzione, dell'Università e della Ricerca, Università di Firenze, aziende di trasporto pubblico locale della Regione Toscana che operano su Firenze, Pisa e Prato

Sii-Mobility è un progetto Smart City nazionale, vincitore del bando Smart Cities and Communities and Social Innovation per l’area Trasporti e mobilità terrestre.
Il progetto rientra nell'ambito della mobilità sostenibile e nasce per analizzare le migliori politiche di incentivazione dei comportamenti virtuosi nell’ambito della mobilità, per coinvolgere i cittadini nella progettazione e nell'analisi di strumenti - app, siti web etc. - che riscrivono il nostro modo di fruire le città e, soprattutto, per progettare una mobilità del futuro, che non corrisponda necessariamente all'efficientamento dell'esistente.

2015
Ridefinizione dell’identità mediale dell'Istituto Agronomico per l’Oltremare
Realizzato da
In collaborazione con: Istituto Agronomico per l’Oltremare (IAO) e Agenzia Italiana per la Cooperazione allo Sviluppo (AICS)

In concomitanza con l’entrata dell’Istituto Agronomico per l’Oltremare (IAO) all’interno della neonata Agenzia Italiana per la Cooperazione allo Sviluppo (AICS), il progetto ha proposto una serie di iniziative funzionali a valorizzare il patrimonio storico e culturale dello IAO, rilanciando Firenze e la Toscana nell’ambito della cooperazione internazionale. Tale valorizzazione è stata accompagnata da un percorso di coinvolgimento di tutto il personale dipendente che, attraverso incontri singoli e di gruppo, ha permesso di portare alla luce e condividere i ruoli e le funzioni che ciascun ufficio avrebbe ricoperto all’interno della nuova organizzazione.

2012-2015
San Casciano Smart Place
Realizzato da
In collaborazione con: Comune di San Casciano in Val di Pesa, software house 3logic, numerose Aziende Agricole​

In occasione delle celebrazioni per il Cinquecentenario dalla scrittura de Il Principe di Niccolò Machiavelli (1513-2013), il progetto ha previsto l’ideazione, la progettazione e la realizzazione di un'app che, sfruttando la tecnologia della Realtà Aumentata e la tecnica del digital storytelling, ha proposto una strategia di comunicazione sostenibile per il territorio attenta a: fare emergere le conoscenze e i valori che caratterizzano il patrimonio storico-culturale e l'identità del comune di San Casciano, comunicare alle aziende coinvolte informazioni utili per accedere a finanziamenti previsti da privati o dal Programma di Sviluppo Rurale per innovare in termini di agricoltura sostenibile.

2001 - 2002
Portale sulla pena di morte
Realizzato da
In collaborazione con: Provincia di Firenze​

Il progetto aveva lo scopo di realizzare un’interfaccia di accesso via Internet ad una grande mole di risorse (testuali, grafiche, audio, video ecc.) sulle tematiche inerenti la pena di morte nel mondo, le esigenze ed espressioni del mondo giovanile della provincia di Firenze, nonché sulle tematiche del disagio sociale nel mondo.
Il portale doveva mediare l'informazione realizzata a favore degli utenti, permettendo a questi di ottenere nel minor tempo possibile il maggior numero di contenuti informativi (testuali e multimediali) su una tematica di proprio interesse, nonché la possibilità di migrare ad una qualsiasi delle altre due tematiche proposte, senza vivere la sensazione di smarrimento e di abbandono radicale di un argomento caro a favore di un altro più o meno sconosciuto.

Dal giornale del Centro Ricerche sAu

Di seguito una selezione dei nostri contributi pubblicati sul giornale del Centro Ricerche con i quali stiamo promuovendo il confronto sui temi
delle nuove tecnologie che valorizzano il tocco umano
QUOTIDIANA SOSTENIBILITÀ E CAMBIAMENTI CLIMATICI
Sappiamo ma non facciamo: il paradosso della sostenibilità
di Marco Sbardella | 26/07/2022
Sono passati 50 anni da quando, nel 1972, si tenne la Conferenza di Stoccolma e venne pubblicato il Report sui limiti dello sviluppo. Da allora la nostra conoscenza sul sistema-terra, sul ruolo antropico nei cambiamenti climatici e nella distruzione della biodiversità, sulle disuguaglianze sociali ed economiche globali sono aumentate a dismisura. Perché, allora, non siamo mai stati così lontani dal vivere vite sostenibili per noi e per gli altri?
Di seguito una selezione di documenti e contributi pubblicati che – attraverso la nostra sAu Library – contribuiscono a rafforzare il knowledge su
le nuove tecnologie che valorizzano il tocco umano

La sostenibilità scomunicata. Cosa stiamo sbagliando e perché

Il libro di Marco Sbardella propone un nuovo modo di interpretare, comunicare e agire la sostenibilità. Il paradigma meccanicistico che oggi caratterizza ogni comunicazione fatta per indirizzare il pensiero e l'azione a supporto di una possibile sostenibilità, mostra di avere come effetto quello di "scomunicare" la stessa sostenibilità. [...]

Vuoi continuare la lettura?

Clicca qui

L’agroambiente in Toscana. Politiche regionali e prospettive future

Nel 2018 la conferenza annuale del PSR della Toscana ha avuto come focus le misure agro-climatico-ambientali. In quell’occasione, il Center for Generative Communication è stato incaricato dalla Regione di curare una pubblicazione che presentasse i risultati emersi durante l’evento. 
[...]

Vuoi continuare la lettura?

Clicca qui

Una comunicazione sostenibile per il territorio. Comunicazione generativa, marketing territoriale, capitale sociale e nuovi paradigmi di sviluppo

Il progetto di ricerca che Marco Sbardella ha condotto nel suo percorso di Dottorato ha riguardato l’applicazione della Comunicazione Generativa ad un progetto di sviluppo sostenibile del territorio di San Casciano in Val di Pesa. [...]

Vuoi continuare la lettura?

Clicca qui

Consulta i progetti dell’Archivio Storico della sAu Library

Nell’Archivio Storico della sAu Library sono raccolti e documentati i progetti del Centro Ricerche sAu, dal 1991 ai giorni nostri.

Vuoi ulteriori informazioni? Scrivici!